Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘fandango web radio’

Ore 20.30

Fandango Incontro.

Read Full Post »

Read Full Post »

Passate le festività, sale la voglia di Podcast

Tutti QUI per un’indigestione di parole.

Read Full Post »

Berlusconi: “Ruby? L’aiutavo per non farla prostituire”.

Flavio Tosi: “Sull’immigrazione gli elettori della Lega non sono arrabbiati con la Lega, ma con chi è al governo”.

Berlusconi2: “In un paese serio le intercettazioni non hanno alcuna affidabilità e non possono essere portate come prova in un processo nè dall’accusa nè dalla difesa”.

Berlusconi3: “Lampedusa sarà sede di un casinò.”

Berlusconi4: “Se ti fanno 31 processi, anche Al Capone in confronto è un dilettante.

Mauro Mazza: “Orgoglioso di Centocinquanta, lavoro straordinario”

Questa settimana ne sono state dette di cazzate.

Facciamo cifra tonda.

Corvo Rosso, oggi ore 17.00 http://www.radiosapienza.net/,

Corvo Rosso, domani ore 18 http://www.fandangowebradio.it/

Scegli il menu direttamente da casa!

Read Full Post »

La famiglia più odiata d’America, andata e ritorno.

I Radiohead scrivono un giornale, il Guardian gli coverizza Creep.

La guerra Californiana fra plastica e carta, tutto per un sacchetto.

5 Film indipendenti che dovreste vedere nei prossimi 30 giorni.

Read Full Post »

https://i2.wp.com/media.panorama.it/media/foto/2007/10/02/482ee924d3301_normal.jpg

Ma no, non è come sembra…io in realtà volevo…avevo….non sapevo…uno sciamano mi ha detto…

Il meglio delle scuse addotte da atleti più o meno famosi davanti all’antidoping dopo essere stati trovati positivi.

5) Nandrolone a Colazione (Bucchi, Monaco e Couto)

I calciatori perugini Bucchi e Monaco, tra i primi trovati positivi al Nandrolone, puntarono il dito contro la carne di cinghiale. Pochi mesi più tardi, un altro giocatore, questa volta della Lazio, il portoghese Fernando Couto, non si lasciò trovare impreparato quanto a immaginazione e cercò di salvarsi, tirando in ballo la propria chioma fluente e dando la colpa ad uno shampoo «Head and shoulders» al Nandrolone, naturalmente. E la fantasia passò anche per lo sciroppo omeopatico destinato a curare la tosse dello juventino Edgar Davids.

4) Ripicche Familiari (Ludmilla Enqvist e anabolizzanti di famiglia)

https://i1.wp.com/www2.raisport.rai.it/atlanta96/news/3107/enqvist.jpgGelosie familiari, invece, nella difesa dell’ostacolista russa, Ludmilla Enqvist, che giustificò la presenza di anabolizzanti  nelle analisi per un dispetto birichino del marito dal quale si era appena separata.

Qualche anno più tardi la recidiva Ludmilla farà il bis alle Olimpiadi invernali, gareggiando, sotto i colori Svedesi, nel bob a 2.

3) Fettuccine Anabolizzanti (Peruzzi, Carnevale e il Lipopil)

Nel ‘ 90, i romanisti Peruzzi e Carnevale, beccati per avere usato stimolanti (Fentermina) cercarono di convincere i giudici del calcio e l’ opinione pubblica affermando di avere assunto il «Lipopil» per smaltire velocemente una scorpacciata di fettuccine a casa del portiere la sera prima; per la cronaca il Lipopil veniva (E viene tuttora) utilizzato anche come stimolate in alcune diete ipocaloriche.

2) L’Educazione prima di tutto (Bernard Lama e “Un tiro non si rifiuta mai..”)

https://i2.wp.com/blog.lefigaro.fr/sport24/highres_00000517000010.jpgSaranno felici i genitori del calciatore francese Bernard Lama: «Sono stato troppo educato: volevo rifiutare lo spinello, ma temevo di fare la figura dello scortese». Così si giustifica davanti all’antidoping della Ligue 1. Encomiabile.

 

1) Anabolizzanti per via orale

L’ Oscar, in ogni caso, a nostro modesto parere, va senza indecisioni a una ciclista, di cui non è possibile reperire il nome nell’internet, trovata positiva agli anabolizzanti, che si giustificò affermando di aver avuto un rapporto orale con un atleta a sua volta anabolizzato.

Read Full Post »

Lontano dalle solite mete turistiche, stipate fino all’inverosimile di viaggiatori pronti a tutto per una foto da appendere al muro, questo nostro mondo è ancora, fortunatamente, pieno di luoghi sconosciuti, improbabili, estremi o dimenticati. Matador Network ha stilato la lista dei posti più singolari, fra paesaggi remoti, surreali e siti del tutto inospitali. Ecco la classifica, rigorosamente in 5 punti, di Alt(R)a Fedeltà.

5. Bir Tawil

https://i0.wp.com/matadornetwork.cachefly.net/matadortrips.com/docs//wp-content/images/posts/20091130-weird4.jpgDove? Al confine fra Egitto e Sudan

Bir Tawil è un brullo trapezioide di terra fra l’Egitto e il Sudan, tanto inutile che nessuna delle due Nazioni vuole annetterlo al proprio territorio. Entrambi gli Stati vorrebbero fare proprio il vicino territorio del triangolo dell’Hala’ib, ma per trattati pregressi nessuno delle due nazioni può fare richiesta per uno senza che l’altro sia assegnato all’altra.

Cosa rende questo territorio tanto inutile? E’ composto prevalentemente da sabbia, rocce e un piccolo pozzo, tanto da detenere il primato di unico territorio della terra (Esclusa l’Antartide) non reclamato da nessuno Stato.

4. Il Monte Thor

https://i1.wp.com/hypescience.com/wp-content/uploads/2009/07/local-extremo-terra-9.jpgDove? Sull’isolda di Baffin, Nunavut, Canada

Anche se non particolarmente alto, il monte Thor è il più grande salto verticale della terra. Alto circa 1250 m,   è circa una volta e mezza più imponente della struttura umana più alta della terra, attualmente il Burj Dubai. Un ranger Canadese ha perso la vita tentando la scalata al monte, quando la sua attrezzatura è caduta durante l’impresa. Il record di scalata è stato stabilito nel 2006 da un team Americano.

3. La Miniera Mir

https://i2.wp.com/lumq.com/wp-content/uploads/2008/06/mir_mine_5.jpgDove? A Mirny, Siberia

La minera di diamante di Mir, a Mirny, nella Siberia dell’est è una delle cavità più grandi aperte da mani umane; profonda 525 m e larga quasi 1200 m, è tanto grande da poter risucchiare gli elicotteri che volano sopra di essa, lo spazio aereo circostante è infatti off-limits…

Siete curiosi? La miniera di Mir e la sua gemella, la miniera Udachnaya pipe, sono facilmente visibili su google earth

2. Il Principato di Sealand

https://i1.wp.com/www.trackback.it/img/sealand-external-behind-1.jpgDove? Nella Manica

Dopo la Seconda Guerra mondiale, diverse piattaforme di guerra furono abbandonate nel canale della Manica. Nel 1967, un giornalista d’assalto radiofonico prese residenza su una di esse e la dichiarò una nazione autonoma; dopo un contenzioso con la Royal Navy, una corte stabilì che Sealand era fuori dalla giurisdizione Inglese, e dunque una nazione indipendente a tutti gli effetti. Da quel momento si è comportata come un vero Stato, emettendo passaporti, moneta e visti turistici. Vi è stato perfino un tentativo di colpo di Stato, che ha coinvolto un elicottero, una doppietta e diversi ostaggi, finita con l’invio di un diplomatico tedesco in missione di pace a Sealand.

L’attrattiva maggiore della piccola nazione è costituita dalla particolarità delle leggi locali, tanto che al suo interno hanno trovato accoglienza Casino online, filesharers e diversi altri “Pirati” informatici. Se siete interessati la nazione è in vendita alla modica cifra di 750 milioni di Euro.

1. Il Polo sud dell’inaccessibilità

https://i1.wp.com/icestories.exploratorium.edu/dispatches/wp-content/uploads/2008/11/pole-of-inaccessibility1.jpegDove? In Antartide

Il Polo dell’inaccessibilità è situato dunque in Antartide, ed è il punto sulla terra più lontano dal mare in ogni direzione. E’ probabilmente il luogo più remoto del pianeta, oltre che il più freddo, con una temperatura media di -58.2C°. La posizione esatta non è definita con certezza, ma molti sostengono sia indicativamente a 82°06′S 54°58′E, dove un busto di dubbio gusto di Vladimir Lenin è saldato sul tetto di una cabina, costruita dai Russi nel 1958. La cabina, come potete immaginare è completamente coperta dal ghiaccio, ma per gli impavidi visitatori sarà d’obbligo affrontare l’impresa di sbrinarla per scrivere con orgoglio il proprio nome sul libro dorato dei visitatori, lasciato lì per i viaggiatori più intrepidi.

Read Full Post »

Older Posts »